.
Annunci online

andreacivati
"Non chiedetevi che cosa il vostro paese potrà fare per voi, ma che cosa voi potrete fare per il vostro paese" John Fitzgerald Kennedy
POLITICA
24 aprile 2012
Pippo For Secretary

C’è una porzione importante della torta elettorale che il centrosinistra potrebbe intercettare ma che i dirigenti del mio partito sembra non abbiano alcuna voglia di rappresentare. Mi chiedo io: ma perché? Ci vogliamo suicidare? Mi spiego meglio.

Mi sembra piuttosto evidente che in questa fase della nostra storia esiste una ‘società civilissima’ che potrebbe costituire per il centrosinistra un vero e proprio serbatoio di rinnovamento. Compito del nostro partito dovrebbe essere quello di trasformare questa energia in proposta politica, e di coinvolgere i cittadini attraverso campagne di opinione e proposte coerenti.

Ecco, provo a esprimermi meno in politichese: il Pd, per non farsi travolgere dalla dittatura tecnocratica e per non finire schiacciato dai forconi dell’antipolitica, dovrebbe sorridere e sghignazzare un po’ meno quando i nostri avversari parlano di ‘partito liquido’; e dovrebbe invece spicciarsi a trasformarsi in un partito aperto, veloce, più americano, e fatto, e guidato, non dalle stesse persone che ci guidano con risultati non folgoranti da ormai una ventina di anni. In questo senso limitarsi a dire che Beppe Grillo è un pallone gonfiato che prima o poi sarà destinato a sgonfiarsi è, a mio avviso, sintomo di un grave deficit di lungimiranza politica. I grillini sono elettori in cerca d’autore che si rifugiano dietro la maschera di un comico nell’attesa di trovare un attore migliore, e anche per questo se il segretario del mio partito non capirà che il Pd va aperto anche a queste realtà, ai famosi ‘esuli in patria’ come da definizione di Ilvo Diamanti, è ovvio che poi uno deve trarre le sue conseguenze”.

Pippo Civati in un'intervista concessa al Il Foglio.

Il alcuni casi qualsiasi commento è superfluo. Questo è uno di quei casi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Pippo Civati Pd Grillo

permalink | inviato da Andrea Civati il 24/4/2012 alle 15:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
2 marzo 2012
Il Movimento 5 Stelle è morto?

Dopo un grande successo elettorale, il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo mostra i primi evidenti limiti della sua organizzazione.

Oggi Beppe Grillo pubblica un post intitolato "Il M5S è morto, viva il M5S".

Sostanzialmente Grillo riporta una conversazione telematica tra eletti del movimento che stigmatizzano il comportamento del leader accusato di non voler strutturare il movimento per centralizzare in controllo nella sua persona.

Questa "crisi" del movimento di Grillo le cui criticità mi sono sempre sembrate molte (facile criticare, molto più difficile applicare) non deve però distogliere dal tema tutto politico di intercettare le sincere, genuine e giuste domande che gli elettori del M5S esprimono con il loro voto.

Un lavoro politico che soprattutto il PD dovrebbe (o avrebbe dovuto) fare, accogliendo le proposte di trasperenza, innovazione, credibilità che venivano da quegli elettori.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Movimento 5 Stelle Grillo PD

permalink | inviato da Andrea Civati il 2/3/2012 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
2 marzo 2012
Il Movimento 5 Stelle è morto?

Dopo un grande successo elettorale, il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo mostra i primi evidenti limiti della sua organizzazione.

Oggi Beppe Grillo pubblica un post intitolato "Il M5S è morto, viva il M5S".

Sostanzialmente Grillo riporta una conversazione telematica tra eletti del movimento che stigmatizzano il comportamento del leader accusato di non voler strutturare il movimento per centralizzare in controllo nella sua persona.

Grillo conclude:

"In questi giorni si terrà a Rimini una due giorni autoconvocata da fantomatici cittadini a 5 Stelle (chi sono?) a nome del M5S. L'elenco dei punti di discussione è degno della migliore partitocrazia con la proposta finale di un leader del M5S. Se non cambiamo, è meglio scordarci le politiche".

Questa "crisi" del movimento di Grillo le cui criticità mi sono sempre sembrate molte (facile criticare, molto più difficile applicare) non deve però distogliere dal tema tutto politico di intercettare le sincere, genuine e giuste domande che gli elettori del M5S esprimono con il loro voto.

Un lavoro politico che soprattutto il PD dovrebbe (o avrebbe dovuto) fare, accogliendo le proposte di trasperenza, innovazione, credibilità che venivano da quegli elettori.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Movimento 5 Stelle Grillo PD

permalink | inviato da Andrea Civati il 2/3/2012 alle 14:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo       


>