Blog: http://andreacivati.ilcannocchiale.it

La botte piena

Un anonimo varesino mi scrive:

Mi fa ridere che la Finocchiaro usi l'argomentazione "senza contributi pubblici la politica diventa appannaggio dei ricchi" per evitare che non venga erogata la quarta tranche dei rimborsi elettorali del 2008.

Dal '94 ad oggi il centro-sinistra si è messo in tasca quasi 1 mld di euro (750 mln per la precisione). Negli ultimi 4 anni si è divorato 200 milioni (a fronte di quali storici risultati?).
 
E oggi ci vengono a raccontare che senza i fondi di luglio il partito muore.
Che muoia. 
In natura il più debole soccombe. Sui mercati le aziende meno virtuose falliscono. E in politica? Per i partiti la botte è sempre piena e la moglie sempre ubriaca.
 
La logica dell'anonimo varesino mi sembra ineccepibile. Ineccepibili le argomentazioni e ineccepibile la conclusione.
 
E' senz'altro vero che sarebbe uno sbaglio lasciare la politica indiscriminatamente in mano ai finanziamenti privati.
Tuttavia è un'indecenza affermare che il quantum e il modus dell'attuale sistema va bene così. E che, se si rinunciasse all'ultima tranche di quest'anno, si darebbe il passo all'anti-politica.
 
Come ricorda Pippo, questo è il tipico modo per contrastare l’«antipolitica» offrendole un argomento al giorno.

Pubblicato il 17/4/2012 alle 13.32 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web